Croce Bianca ha partecipato all’Aperitivo Accogliente

Croce Bianca ha partecipato all’Aperitivo Accogliente

Croce Bianca ha partecipato all’Aperitivo Accogliente

Anche Croce Bianca, insieme ad altre associazioni di volontariato del territorio, è stata protagonista nei giorni scorsi di una interessante e importante iniziativa proposta dal Servizio Sociale Territoriale: l’Aperitivo Accogliente.

Nell’ambito delle diverse misure messe in campo per contrastare la povertà, il REI (reddito di Inclusione) e il RES (reddito di Solidarietà) rappresentano un sostegno per persone e famiglie in gravi difficoltà economiche. Questi contributi prevedono un coinvolgimento attivo nella società e nel mercato del lavoro da parte di chi ne usufruisce, e cercano di uscire dalla logica del mero intervento economico/assistenziale.

Per poter concretizzare questo progetto il Sevizio Sociale Territoriale ha chiesto alle associazioni di volontariato un ulteriore sforzo rispetto al loro operato quotidiano: quello di diventare parte attiva nella costruzione di progetti di inclusione e di attivazione sociale di persone in difficoltà economica.

Il 3 ottobre scorso è stata organizzata una serata “ Aperitivo Accogliente”  sia per ringraziare e valorizzare l’impegno di tutti i volontari e di tutte le associazioni che ogni giorno, spesso in modo silenzioso e infaticabile, contribuiscono a sostenere e aiutare i più bisognosi, che per far conoscere anche ai non addetti ai lavori questa iniziativa.

L’assessore alla Coesione sociale, Volontariato e Attività sportive del Comune di Sant’Ilario, Alessandro Bizzarri, dopo aver spiegato il progetto, ha dato alcuni dati relativi al numero di persone che si sono rivolte al servizio sociale per problemi di natura economica. In particolare ha rilevato come negli ultimi dieci anni la cifra di persone accolte per problemi di natura economica è più che raddoppiata. Nonostante la Regione Emilia-Romagna sia al di  sotto della media nazionale per dati sulla povertà relativa, anche qui si è rilevato un aumento delle persone in difficoltà. In particolare l’assessore ha voluto ribadire come sia importante che la Comunità locale sia luogo di accoglienza ed integrazione di tutti i cittadini per evitare che al disagio economico si aggiungano problematiche come l’isolamento sociale e le povertà relazionali.

In occasione dell’Aperitivo Accogliente il Centro Sociale Airone, che ha ospitato l’evento, si è trasformato in cornice e teatro della mostra fotografica “Il valore dei gesti”, organizzata da Angelo Trinca che ha contribuito e partecipato a titolo volontario con il suo sapere e le sue competenze. L’idea della mostra fotografica nasce dal desiderio di rappresentare e rendere più tangibile l’operato delle associazioni di volontariato presenti sul territorio di Sant’Ilario.
Ad oggi è stato possibile attivare progetti RES in alcune associazioni ma l’occasione dell’aperitivo è stato un momento per ringraziare tutti i volontari che collaborano con disponibilità e impegno affinché S.Ilario diventi una comunità sempre più accogliente in particolare Caritas “Madre Teresa”, Auser, Azione Solidale, Centro Sociale Airone, Croce Bianca, Avis, Sorridiamo alla vita, Genitori si diventa, Gis, Università dell’Età libera, Al Filos.
La speranza è quella di riuscire ad attivare sempre più progetti in tutte le diverse associazioni.

foto-di-gruppo-3-ottobre-2018-apertivo-accogliente.jpeg
3-ott-pubblico.jpg
3-ott-assessore.jpg